WPJA, confrontarsi per crescere

0418-2 Nella mia crescita fotografica ho sempre cercato il confronto con i colleghi, sia in quella documentaristica e fotogiornalistica, tanto nella fotografia wedding. Detto ciò devo anche dire che, in tenera età fotografica, non ho mai apprezzato forum fotografici, frequentati per un brevissimo lasso di tempo, e neppure associazioni fotografiche. Sicuramente non per snobismo o per una sensazione di superiorità. Per il semplice fatto che mi son reso conto fin da subito che sarebbe stato ben più conveniente rivolgermi ai libri e ai grandi fotografi del passato e contemporanei, che continuano a ispirarmi e a darmi la voglia di crescere professionalmente e non. Purtroppo c’è da dire che a livello non professionale e con l’avvento della fotografia digitale, l’interesse per l’attrezzatura, più che per la fotografia, sta formando generazioni di non fotografi. Tralasciamo questo punto dolente e vengo al punto. Alla mia non tenera età ho deciso di sottoporre la mia candidatura a una delle più prestigiose associazioni della fotografia di matrimonio in stile fotogiornalistico, la WPJA – appunto Wedding Photojournalist Association. La WPJA ha stabilito che il mio portfolio risponde ai requisiti di questa prestigiosa associazione. Un onore, ma anche una responsabilità in più verso chi sceglie la mia fotografia per ricordare i suoi momenti felici, e per me stesso. La logica della associazione infatti, si basa su una classifica stilata in base a quattro contest annuali su varie categorie. Una grande occasione di crescita, nel confronto con i più grandi professionisti al mondo della fotografia di matrimonio.

Un grande grazie alle coppie che hanno scelto la mia fotografia e mi hanno dato questa grande possibilità.