La ricerca del soggetto in fotografia

Quando finalmente siamo in giro con la nostra fotocamera, siamo alla disperata ricerca di un soggetto per la nostra fotografia. Abbiamo fondamentalmente due scelte. La prima è quella di soddisfare il nostro bisogno quotidiano di fotografare, la seconda avere bene chiaro in testa cosa ci piacerebbe portare a casa a fine sessione.

Senza dubbio nel primo caso il nostro circolo di confusione, se mi passate il termine, sarà ben più ampio. Nel secondo caso, con tutta probabilità, abbiamo idea di coltivare un nostro progetto fotografico. Nei miei workshop prossimi venturi, vedremo anche come avere le idee chiare, comporti scelte tecniche e di attrezzature, prive di incertezze.

La maggior parte degli appassionati probabilmente ricadranno nel primi caso ed è a loro che voglio rivolgere alcune righe. lasciamoci guidare pure dalle nostre sensazioni e cerchiamo anche di non prendere alla lettera la affermazione del caro Winogrand, “all things are photographable…”. Poter fotografare tutto necessita di grande esperienza, grande sensibilità, e grande cultura della immagine. Quindi niente barboni, Punto! Il soggetto in fotografia, nella vostra fotografia parlerà per voi.

Il soggetto in fotografia e la tecnica delle 3P

Detto ciò lasciamoci andare e quando avremo riconosciuto qualcosa che è degna del nostro personale interesse, non fermiamoci al click, ma cerchiamo di “vestire” accuratamente il soggetto della nostra fotografia. Vi suggerisco un bell’esercizio: applicare la tecnica delle tre 3P (Three Points of interest). Il primo punto è quello principale, il vostro soggetto, il secondo un punto di interesse secondario, un secondo soggetto, un elemento etc… complementare al primo. Il terzo invece un elemento che leghi i due punti, soggetto e soggetto secondario, in una fusione armonica. Uno dei fotografi americani che applica con successo questa tecnica, e che ho avuto la fortuna di conoscere davanti a un caffè a Roma è John Free. Consiglio un giro sul sito internet, John Free Photography, e, perchè no, di seguire la sua intensa attività su facebook.

Provare per credere!

Commentate qui con le vostre impressioni e, se volete, Inviatemi pure i vostri esperimenti in messaggi privati sulla mia pagina facebook.

Se questo argomento é di tuo interesse, esprimi la tua opinione!