Che domande fare a un fotografo di matrimonio?

Sono tempi difficili per la fotografia professionale, forse di più ancora per quella di matrimonio, ma tralasciamo in questa sede le opportune considerazioni del caso. Siete alla ricerca di un fotografo che possa trascrivere in immagini la storia delle vostre nozze? Spesso mi capita di imbattermi in articoli di tutte le forge, con la lista di possibili domande da fare a un fotografo una volta visionato il suo portfolio…

IMG_2177

Cosa pensa se gli invitati scattano fotografie durante il suo lavoro?
Cosa indosserà al mio matrimonio?
Mi darà un CD con gli scatti?

Domande relativamente importanti che presumibilmente riceveranno le medesime risposte, che le facciate a tre o trenta fotografi. Se stai incontrando un fotografo, il fotografo che forse sceglierai per raccontare la tua storia d’amore, il tuo obiettivo è conoscerlo. Passerete assieme gran parte della giornata e forse conoscere il suo spessore artistico, il suo grado di disinvoltura, sapere di potersi abbandonare e dargli fiducia, di condividere lo stesso senso dell’umorismo è importante quanto la bellezza del suo portfolio. Se sei una sposa e stai cercando il Tuo fotografo, ti suggerisco una serie di domande da aggiungere a quelle più scontate dei tanti portali e magazine dedicati al matrimonio.

Come trascorri il tuo tempo libero?
Qual’è il tuo più bel ricordo di un matrimonio?
Quale il tuo ricordo peggiore o la cosa peggiore capitata durante un matrimonio?
Cosa ti rende più orgoglioso?
Come sei diventato fotografo di matrimonio?

Domande di questo tipo ti faranno entrare un poco nell’anima della persona che documenterà il tuo giorno più bello. Quindi, se sei una sposa alla ricerca del miglior fotografo per il tuo wedding day, le domande migliori sono quelle che metteranno a nudo le visioni di un “visionario”, e che ti faranno amare non solo il portfolio ma anche l’artista che lo ha creato.

Ora è il tuo turno, che domande aggingeresti?